RSS Acquambiente Marche
martedì 20 agosto 2019
Numero Verde: 800-213911
 

Gara per la fornitura di energia elettrica delle utenze di ACQUAMBIENTE MARCHE Srl. Esercizio 2017 CIG: 68244989E6 - CUP:

10-10-2016

Si precisa che al Punto 11 comma A3) del Disciplinare per un refuso è stato erroneamente scritto un codice CIG errato e l’importo della contribuzione da versare è € 80,00.

 

Pertanto il testo modificato è il seguente:

A3) produzione di copia della ricevuta del pagamento della somma dovuta a titolo di contribuzione a  favore  dell’Autorità  Nazionale  AntiCorruzione  (già  Autorità  per  la  vigilanza  sui  Contratti Pubblici),  ai sensi della deliberazione AVCP del 5 marzo 2014, attuativa dell’art. 1, commi 65 e 67,  della  legge  23  dicembre  2005,  n.  266  [(Numero  CIG  68244989E6  –  importo  della contribuzione da versare € 80,00) [La mancata dimostrazione dell’avvenuto versamento di tale somma o il versamento di importo inferiore è causa di esclusione dalla procedura]; 

 

 

Gara per la fornitura di energia elettrica delle utenze dell'ACQUAMBIENTE MARCHE Srl. Esercizio 2017

Indice

Sommario

 

1 - Stazione appaltante.

2 - Procedura di gara. 

3 - Oggetto dell'appalto. 

4 - Criterio di aggiudicazione. 

5 - Luogo di consegna della fornitura. 

6 -Importo presunto a base d'asta. 

7 - Durata dell'appalto. 

8 - Termine di ricezione delle offerte. 

9 - Apertura delle offerte. 

10 – Finanziamento. 

11 – Domanda di partecipazione offerta economica. 

12 - Altre informazioni 

13 - Responsabile unico del procedimento (RUP). 

14 - Disciplina delle controversie e avvertenze generali 

15 - Trattamento dei Dati Personali 

Elenco allegati 

 

 

 

 

 

1 - Stazione appaltante

Acquambiente Marche Srl., Via Recanatese, 27I - 60022 – Castelfidardo (AN)

P.IVA: 02119730428 - e-mail info@acquambientemarche.it

azienda pubblica dei Comuini di Cingoli, filottrano, Numana e Sirolo.

2 - Procedura di gara

Procedura aperta con il sistema dell'asta elettronica per la fornitura di energia elettrica per di Acquambiente Marche Srl., per il periodo 01/02/2017 – 31/01/2018.

Per l'affidamento della fornitura in oggetto Acquambiente Marche Srl. (di seguito “A.A.M S.r.L.” o “stazione appaltante”), ha indetto una procedura aperta con il sistema dell'asta elettronica (di seguito “gara”) mediante bando, trasmesso per la pubblicazione alla G.U.U.E. e alla G.U.R.I., pubblicato sul sito internet dell’Osservatorio Regionale dei Contratti Pubblici, sul sito internet della stazione appaltante, e sulla piattaforma  www.buypro.it, nonché per estratto su due quotidiani a diffusione nazionale e su due quotidiani a diffusione locale.

Si precisa che, per i soggetti stabiliti in altri Stati aderenti all'Unione europea, l'esistenza dei requisiti prescritti, per la partecipazione alla gara in oggetto è accertata in base alla documentazione prodotta secondo le normative vigenti nei rispettivi paesi, fermo rimanendo che agli stessi soggetti è garantita la partecipazione alle medesime condizioni richieste per i partecipanti italiani. In ogni caso, ove occorra, la documentazione deve essere tradotta in lingua italiana.

3 - Oggetto dell'appalto

L'appalto ha per oggetto la fornitura di energia elettrica, per utenze in media e bassa tensione diverse dalle domestiche e dell'illuminazione pubblica come definite dall'allegato alla Delibera n° 05/04 e succ. modif. ed integro dell'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas (nel seguito AEEG) a servizio delle strutture ed impianti della Azienda Acquambiente Marche Srl. (nel seguito AAM) allacciate alle reti locali di distribuzione dell'energia elettrica.

I prelievi stimati A.A.M. S.r.l.ammontano complessivamente a circa 5.136 (cinquemilacentotrentasei) MWh/anno.

Tale quantità, dedotta dai consumi storici, è da considerarsi presunta, pertanto il Fornitore dovrà comunque erogare la fornitura di energia elettrica sulla base dell'effettivo fabbisogno. Il dettaglio delle singole utenze sarà comunicato all'aggiudicatario.

 

 

4 - Criterio di aggiudicazione

Il criterio di aggiudicazione è quello del prezzo più basso individuato tramite asta elettronica ai sensi dell’artt. 56-58 del D. Lg. n. 50/2016, secondo la procedura di cui al successivo art. 9 e nel Regolamento pubblicato su www.Buypro.it, società di consulenza appositamente incaricata per l’utilizzo della piattaforma software.

La graduatoria sarà stilata sulla base del minor costo annuo complessivo, e l'appalto verrà aggiudicato al concorrente che avrà conseguito il minor valore.

In caso di parità tra due o più concorrenti l'appalto sarà aggiudicato per estrazione a sorte tra gli stessi.

 

5 - Luogo di consegna della fornitura

I luoghi di consegna della fornitura - punti di prelievo sono quelli riportati della tabella A allegata al Capitolato Speciale d'Appalto (CSA)

 

6 -Importo presunto a base d'asta

L’importo complessivo presunto a base di appalto è pari a € 880.000,00 (ottocentottantantamila/00) per l'anno solare 2017 comprensivo di oneri per la sicurezza pari a zero/00 ed include tutti i corrispettivi dovuti dai Clienti del mercato libero al Fornitore con la sola esclusione dell'IVA. Detto importo è puramente indicativo in quanto gli importi effettivi per la fornitura saranno contabilizzati a consumo secondo le indicazioni del CSA.

Resta facoltà della A.A.M. S.r.l. aumentare e/o diminuire il quantitativo sopra riportato, in relazione alle proprie esigenze, senza che questo possa determinare per la Ditta aggiudicataria pretese o alcun diritto. La committente si riserva la facoltà di chiedere una maggiore o minore quantità di beni forniti rispetto alle quantità indicate in sede di gara entro il limite del 20% dell'importo di aggiudicazione.

           

7 - Durata dell'appalto

La durata del contratto di fornitura relativo alla singola utenza è pari ad anni uno dal momento del subentro effettivo. Il termine per l’esecuzione della fornitura è fissato in n. 365 giorni naturali e consecutivi.

Una volta avvenuta l’aggiudicazione A.A.M. S.r.l. (nel seguito Cliente) si impegna per le singole utenze a risolvere i precedenti contratti di somministrazione sul libero mercato in modo da consentire l'avvio della nuova fornitura con decorrenza nei termini di legge (normalmente 6 mesi).

Il Fornitore s’ impegna, previo rilascio da parte del Cliente delle necessarie deleghe, per la sottoscrizione del servizio di distribuzione, alla stipula dei contratti di trasporto e dispacciamento, a definire tutti i rapporti contrattuali con il GSE, il Distributore locale o con altri soggetti necessari per il buon fine della fornitura.

 

8 - Termine di ricezione delle offerte

Per presentare l'offerta le Imprese dovranno far pervenire al protocollo della Acquambiente Marche Srl., Via Recanatese, 27/I - 60022 – Castelfidardo (AN), a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata o corriere espresso o a mano, entro e non oltre il termine perentorio di Martedì 15 Novembre ore 12.00, in plico  debitamente  chiuso  e  sigillato con ceralacca e/o nastro adesivo antistrappo, controfirmato sui lembi di chiusura, integro e non trasparente, riportante all'esterno il  mittente  con  l'indirizzo  (corredato  di  numero  telefonico  e di fax e posta elettronica di riferimento) della ditta partecipante e la dicitura "PROCEDURA APERTA CON IL SISTEMA DELL'ASTA ELETTRONICA PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA PER LE SOCIETA’ ACQUAMBIENTE MARCHE Srl. – CIG 68244989E6"

Il  plico  di  cui  sopra  potrà  essere  inviato  mediante  servizio  postale,  a  mezzo  di  corrieri  o agenzie di recapito o consegnato a mano; l'invio del  plico è a totale rischio del mittente restando esclusa qualsiasi responsabilità da parte della stazione appaltante ove per disguidi postali o di altra natura ovvero per qualsiasi motivo il plico non pervenga all'indirizzo sopra indicato entro il termine perentorio di scadenza sopra indicato.

Comporterà pertanto l'esclusione dalla gara il fatto che il plico contenente l'offerta dovesse pervenire, con qualunque mezzo, oltre il termine suddetto e ad un indirizzo diverso rispetto a quello sopra indicato.

 

9 - Apertura delle offerte

Saranno prese in considerazione solo le offerte pervenute entro il termine stabilito. Le operazioni di gara avranno luogo in seduta riservata ai sensi dell’art. 85, comma 7, del D.Lgs. 163/2006 presso la sede di Acquambiente Marche Srl., Via Recanatese, 27/I - 60022 – Castelfidardo (AN).

In tale seduta si procederà alla verifica della regolarità dei plichi contenenti le offerte presentate, alla verifica della regolarità e completezza della documentazione amministrativa, a corredo dell'offerta prodotta dai concorrenti, nonché all'apertura delle offerte economiche. Una volta espletate tali procedure e purché vi siano almeno due offerte, la media delle offerte verrà presa in considerazione come base per la presentazione in via elettronica delle nuove offerte da formularsi senza alcun limite di prezzo in diminuzione.

A seguito di quanto sopra i concorrenti ammessi verranno formalmente invitati a presentare la loro offerta entro i nuovi termini indicati, per via elettronica, in diminuzione sull'importo a base d'asta e secondo le procedure indicate nel Regolamento pubblicato su www.Buypro.it.

 

L'eventuale aggiudicazione dell'asta avverrà entro i termini indicati nell'invito di cui sopra e verrà comunicata tramite posta elettronica all'indirizzo fornito dal fornitore durante la registrazione entro lo stesso termine, a cui dovrà seguire la regolare formalizzazione tra la stazione appaltante e il fornitore.

La partecipazione alla gara da parte delle imprese concorrenti comporta la piena ed incondizionata accettazione di tutte le disposizioni contenute nel bando, nel presente disciplinare, nonché del capitolato di fornitura e negli eventuali altri documenti di gara.

L’aggiudicazione provvisoria sarà immediatamente vincolate per la ditta aggiudicataria.

 A.A.M. S.r.l. si riserva la facoltà di sottoporre a verifica le offerte ritenute anormalmente basse, procedendo secondo le modalità stabilite dall articolo 97 DL 50/2016, e, pertanto, in tal caso, l’aggiudicazione provvisoria sarà dichiarata soltanto una volta conclusasi la suddetta verifica.

Gli offerenti sono vincolati alla propria offerta per il periodo di 180 giorni dalla data di scadenza del termine di presentazione delle offerte. Si precisa, tuttavia, che  A.A.M. S.r.l. si riserva la facoltà di richiedere agli offerenti il differimento di detto termine ai sensi dell’articolo 32 comma 4 del D.Lg 50/2016.

 A.A.M. S.r.l. richiederà all’aggiudicatario provvisorio la documentazione a comprova, secondo quanto previsto dagli artt. 83 del D.Lg. 50/2016, del possesso dei requisiti di carattere tecnico- professionale ed economico-finanziario, dichiarati e non documentati in sede di partecipazione alla gara.

La mancata comprova, entro il termine ed ove richiesta da  A.A.M. S.r.l., del possesso dei requisiti di carattere tecnico-professionale ed economico-finanziario, dichiarati e non documentati in sede di partecipazione alla gara, determinerà l’annullamento dell’aggiudicazione provvisoria senza obbligo di messa in mora. In tal caso  A.A.M. S.r.l. si riserva di incamerare la cauzione provvisoria e di procedere all’aggiudicazione provvisoria in capo al secondo classificato. Si applica quanto previsto all’articolo 110 del D.Lg 50/2016.

Si precisa quanto segue:

(i)         la posizione di primo classificato all’interno della graduatoria non costituisce automaticamente aggiudicazione definitiva;

(ii)        l’aggiudicazione definitiva avverrà con l’approvazione degli atti di gara da parte degli Organi competenti; pertanto  A.A.M. S.r.l. non assumerà alcun obbligo prima che gli atti inerenti la gara siano stati approvati dagli Organi competenti sopra indicati;

(iii)       l’aggiudicazione definitiva non equivale ad accettazione dell’offerta e diverrà efficace solo dopo la verifica del possesso dei requisiti di ordine generale di cui all’art. 38 del D.Lgs. 163/2006, con le modalità previste dalla normativa vigente, nonché dopo gli accertamenti previsti dalla vigente normativa antimafia.

L’aggiudicatario definitivo dovrà presentare, nel termine indicato da  A.A.M. S.r.l. medesima, tutto quanto previsto dalla documentazione di gara, necessario, ai sensi della normativa vigente, per la stipula dei distinti contratti con  A.A.M. S.r.l.

In particolare l’aggiudicatario definitivo dovrà presentare la garanzia fidejussoria, prestata nei confronti di  A.A.M. S.r.l., pari alla percentuale indicata ai sensi dell’art. 113 del D.Lgs. n.163/2006, considerando per il calcolo della stessa l’importo contrattuale per i rispettivi siti, a garanzia dell’adempimento di tutte le obbligazioni dei contratti e del risarcimento dei danni derivanti dall’eventuale inadempimento o adempimento inesatto delle obbligazioni stesse.

La mancata costituzione della garanzia determina la decadenza dell’affidamento da parte di  A.A.M. S.r.l., la quale provvederà ad incamerare la cauzione provvisoria prestata dall’aggiudicatario e potrà aggiudicare la fornitura al concorrente che segue nella graduatoria.

La garanzia deve prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale ex art. 1944 Codice Civile e la sua operatività entro 15 giorni a semplice richiesta di  A.A.M. S.r.l. e la rinuncia all’eccezione di cui all’art.1957 comma 2 Codice Civile.

La presentazione della garanzia non limita l’obbligo del concorrente di provvedere all’integrale risarcimento del danno indipendentemente dal suo ammontare, ed anche superiore all’importo della cauzione.

L’importo delle cauzioni definitive di cui sopra è ridotto del 50% per i concorrenti in possesso della certificazione di sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO 9000, rilasciata da organismi accreditati ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN 45000..

 

10 – Finanziamento

La spesa complessiva viene finanziata con risorse proprie dell' Acquambiente Marche Srl.

 

11 – Domanda di partecipazione offerta economica

Ogni documento relativo alla procedura deve essere redatto in ogni sua parte in lingua italiana o corredato da traduzione asseverata e deve essere formato e presentato in conformità e secondo le modalità stabilite nel presente Disciplinare di gara.

Il plico esterno, con le caratteristiche e modalità indicate nel precedente art. 8, dovrà contenere:

Una prima busta, recante la dicitura: "Busta n. 1 — Documentazione Amministrativa" nella quale devono essere contenuti i seguenti documenti:

A1) domanda di partecipazione alla gara e dichiarazione sostitutiva ai sensi del DPR 28 dicembre 2000, n. 445, conforme al fac-simile allegato al presente disciplinare (allegato 1), sottoscritta dal legale rappresentante del concorrente; alla domanda, in alternativa all'autenticazione della sottoscrizione, deve essere allegata, copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore, in corso di validità; la domanda può essere sottoscritta anche da un procuratore del legale rappresentante ed in tal caso va trasmessa la relativa procura

A2) dichiarazione sostitutiva di certificazione attestante l’iscrizione al registro delle Imprese della Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura della Provincia in cui l’impresa ha sede, nonché l’oggetto dell’attività, il nominativo degli amministratori ed eventuali direttori tecnici o, in alternativa, copia del certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A., dal quale si evinca che nell’oggetto sono comprese le attività oggetto della gara o documentazione equivalente in base allo stato di appartenenza. Nel certificato dovrà risultare l’elenco degli amministratori e degli altri soggetti muniti di poteri di rappresentanza con la data di scadenza.

A3) produzione di copia della ricevuta del pagamento della somma dovuta a titolo di contribuzione a  favore  dell’Autorità  Nazionale  AntiCorruzione  (già  Autorità  per  la  vigilanza  sui  Contratti Pubblici),  ai sensi della deliberazione AVCP del 5 marzo 2014, attuativa dell’art. 1, commi 65 e 67,  della  legge  23  dicembre  2005,  n.  266  [(Numero  CIG  68244989E6  –  importo  della contribuzione da versare € 80,00) [La mancata dimostrazione dell’avvenuto versamento di tale somma o il versamento di importo inferiore è causa di esclusione dalla procedura]; 

A4) Copie, conformi all’originale, degli estratti degli ultimi 3 bilanci approvati, redatti ai sensi degli artt. 2423 e segg. c.c. e corredati dalla documentazione attestante l’avvenuto deposito per via telematica all’ufficio registro imprese;

A5) Elenco delle principali forniture di energia elettrica verso clienti finali effettuate negli ultimi tre esercizi (2013-2014-2015), con l’indicazione del rispettivo quantitativo di  energia fornita, degli importi, date e destinatari pubblici e privati, provate mediante copie conformi all’originale di certificati rilasciati e vistati dai committenti pubblici e dai destinatari privati, evidenziando espressamente l’avvenuta regolare effettuazione, per almeno uno degli anni di riferimento, di almeno un unico contratto, relativo a forniture di energia elettrica, in favore di un unico soggetto committente, per un quantitativo non inferiore a quello annuale stimato nel presente appalto pari a 5.136 MWh annui;

A6) Copia, conforme all’originale, della registrazione nella lista dei clienti grossisti stilata dall'AEEGSI (Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico) in riferimento all'elenco aggiornato di cui al D. Lgs. 164/2000;

A7) Comprova attestante il possesso del Codice Ditta (………) rilasciato dall'U.T.F. (Ufficio Tecnico di Finanza) per operare in qualità di sostituto d’imposta;

A8) Capitolato speciale descrittivo e prestazionale della fornitura, timbrato e sottoscritto in ogni pagina per accettazione, dal Legale Rappresentante (o suo procuratore) dell’impresa, in caso di concorrente singolo, R.T.I., Consorzi o GEIE costituiti o, nel caso di concorrenti costituiti da imprese da associarsi o consorziarsi, sottoscritto da ciascun concorrente che costituirà l’associazione o il consorzio o il GEIE;

A9) Garanzia provvisoria, in originale, costituita in una delle forme di cui all’art. 93, commi 2 e 3 del DL. 50/2016, rilasciata a favore di  A.A.M. S.r.l., pari al 2% dell’importo complessivo posto a base di gara. La garanzia deve prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all’eccezione di cui all’art. 1957, comma 2, del codice civile, nonché l’operatività della garanzia medesima entro 15 giorni, a semplice richiesta scritta della stazione appaltante. Qualora il candidato intenda usufruire della riduzione del cinquanta per cento di cui all’art. 93, del D.L n. 50/2016, dovrà, a pena di esclusione, allegare originale o copia conforme della certificazione di qualità UNI EN ISO SERIE 9001:2000 o 2008, in corso di validità, rilasciata da ente accreditato e inerente i servizi oggetto dell’appalto;

A10) Impegno di un fideiussore verso il concorrente a rilasciare la garanzia fideiussoria per l’esecuzione del contratto di cui all’art. 103 del d.l. n. 50/2016 qualora l’offerente risultasse aggiudicatario. La garanzia dovrà avere validità di almeno 180 giorni decorrenti dal termine di scadenza della presentazione delle offerte. La garanzia provvisoria copre la mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell’aggiudicatario ed è svincolata automaticamente al momento della sottoscrizione del contratto stesso. Si applica quanto previsto dall’art. 93 DL 50/2016 e s.m.i.. Per usufruire di tale beneficio l’operatore economico dovrà inserire tra la documentazione amministrativa, a pena di esclusione, copia conforme all’originale della certificazione posseduta. In caso di partecipazione in Raggruppamento  temporaneo  di concorrenti o consorzio ordinario di tipo orizzontale, per poter usufruire del suddetto beneficio, la certificazione di qualità dovrà essere posseduta da ciascuna delle imprese raggruppate o consorziate, pena l’esclusione dalla gara. Per le altre tipologie di raggruppamento si applica la determinazione n. 44/2000 dell’Autorità di vigilanza sui lavori pubblici;

A11) (nel caso di avvalimento), Originale o copia conforme della documentazione richiesta per l’offerente dovrà essere prodotta anche dall’impresa ausiliaria;

In conformità a quanto previsto dall’art. 39 del D.L. 90/2014, convertito con modificazioni dalla legge 11 agosto 2014, n. 114, la documentazione incompleta o non presentata correttamente dovrà essere prestata, integrata o regolarizzata entro il termine non superiore a 10 giorni dalla relativa richiesta da parte di  A.A.M. S.r.l.. Si applica per il resto quanto previsto dal citato art. 39.

 

Una seconda busta recante la dicitura "Busta n. 2 — Offerta economica" recante la denominazione del concorrente, debitamente chiusa e sigillata nonché controfirmata sui lembi di chiusura, integra e non trasparente, contenente l'offerta, redatta secondo il fac-simile allegato al presente disciplinare (allegato 2), nella quale dovrà essere indicato, sia in cifre che in lettere, il prezzo unitario offerto di € /MWh(al netto di eventuali oneri di distribuzione, accise, imposte erariali e IVA), per il quale il concorrente si impegna ad eseguire la fornitura cosi come descritto nel Capitolato. L'offerta dovrà essere sottoscritta per esteso e datata dal legale rappresentante o procuratore della società concorrente.

Se nell'offerta c'è discordanza tra il numero in lettere e quello in cifre sarà ritenuta valida l'indicazione più vantaggiosa per la stazione appaltante.

Sono a carico dell’aggiudicatario tutti gli eventuali ulteriori oneri tecnici, amministrativi ed economici relativi alla fornitura del servizio di energia elettrica e servizi associati per il periodo necessario al passaggio di cambio di gestione della fornitura.

 

12 - Altre informazioni

Acquambiente Marche Srl., si riserva la facoltà di non procedere all'aggiudicazione, di interrompere o sospendere la gara in qualsiasi momento, qualunque sia lo stadio di avanzamento della stessa, dandone idonea comunicazione ai soggetti offerenti e senza che gli stessi possano avanzare al riguardo alcuna pretesa a titolo risarcitorio o di indennizzo.

Acquambiente Marche Srl., si riserva la facoltà di non procedere all'aggiudicazione della gara, qualora a seguito di esperimento della medesima non abbia individuato, a proprio insindacabile giudizio, alcuna offerta che sia risultata congrua e conveniente.

Ai sensi di quanto ritenuto necessario dall'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici con Determina n° 3 del 03/05/08, si precisa che per il presente appalto non sono stati individuati rischi da "interferenze" e pertanto il costo contrattuale degli oneri della sicurezza risulta pari a zero.

A carico dell’Aggiudicatario come contributo per l’organizzazione tecnica e gestionale dovrà essere considerato un contributo a Buy Pro Srl (come da art.17 del Capitolato di fornitura), inoltre in applicazione del comma 35 dell'art. 34 del D.L. 179/2012, conv. in Legge 17 dicembre 2012, n. 221, si fa presente che, le spese per la pubblicazione sui quotidiani di cui al secondo periodo del comma 5 dell'art. 122 del D. Lgs. n. 163/2006, ammontanti ad € 1.011,59 + IVA, sono rimborsate dall'Aggiudicatario alla Stazione Appaltante entro 60 giorni dall'aggiudicazione."

In caso di aggiudicazione l'aggiudicatario dovrà presentare una fidejussione definitiva ai sensi dell'art. 113 del D. Igs. 163/06 e s.m.i ..

La documentazione di gara (bando di gara, disciplinare e capitolato speciale d'appalto) sono disponibili in formato cartaceo presso la sede Acquambiente Marche Srl., Via Recanatese, 27/I - 60022 – Castelfidardo (AN) e ritirabili nei giorni feriali, sabato escluso, nell'orario dalle ore 09:00 alle ore 12:00.

Eventuali informazioni complementari e/o chiarimenti circa l'oggetto della gara, le procedure di partecipazione alla gara ovvero la documentazione da produrre potranno essere richiesti dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 al seguente numero telefonico 071.78247.45 o al responsabile tecnico. I quesiti vanno posti in forma scritta sia a mezzo fax al n. 0717821802 o a mezzo mail all’indirizzo info@pec.acquambientemarche.it, le relative risposte saranno, inoltrate entro due giorni dalla data di ricevimento della richiesta a mezzo posta elettronica all’indirizzo indicato nella domanda. Il termine ultimo per la ricezione di eventuali chiarimenti è fissato alle ore 12.00 del ventesimo giorno antecedente il termine di presentazione delle offerte, ai quesiti pervenuti oltre tale termine NON verrà data risposta. Per i medesimi quesiti posti da oltre 2 ditte verrà data comunicazione a tutti i partecipanti.

 

13 - Responsabile unico del procedimento (RUP)

Ing. Giacomo Balzani

c/o Acquambiente Marche Srl.

Via Recanatese, 27/I - 60022 – Castelfidardo (AN)

Tel: 071.782471 fax: 071.7821802 e-mail: g.balzani@acquambientemarche.it.

 

14 - Disciplina delle controversie e avvertenze generali

La fornitura oggetto del presente appalto sarà svolto sotto la vigilanza dell'A A.A.M. S.R.L. che verificherà l'operato della società ed il rispetto dei tempi e delle modalità di effettuazione delle disposizioni di che trattasi. 

La ditta fornitrice consentirà al RUP di effettuare ogni ispezione, controllo e verifica, anche presso l'ufficio locale, rendendosi fin d'ora disponibile a fornire con prontezza dati ed informazioni richiesti e/o ritenuti utili ai fini della verifica in corso e ad offrire tutta la collaborazione necessaria allo svolgimento dell'attività di controllo.

La ditta aggiudicataria dovrà stipulare apposito contratto per l'affidamento dell'appalto, con relative spese contrattuali a proprio carico.

I depositi cauzionali provvisori delle ditte non aggiudicatarie sono svincolati subito dopo l'aggiudicazione, mentre quelli delle ditte aggiudicatarie sono trattenuti e, ove le stesse non mantengono l'offerta prestata o non si presentino alla stipulazione del contratto nel termine fissato dall'Amministrazione, saranno incamerati daIl' Acquambiente Marche Srl., Via Recanatese, 27/I - 60022 – Castelfidardo (AN).

 

15 - Trattamento dei Dati Personali

Ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/2003, si informa che i dati personali forniti dai concorrenti verranno conservati da Acquambiente Marche srl su carta, archivio elettronico o supporto magnetico, verranno utilizzati al solo scopo di dare attuazione al contratto stesso, e non saranno diffusi né altrimenti trattati. Ognuna delle parti potrà sempre esercitare i diritti di cui all’art. 7 D.Lgs. 196/2003.

Elenco allegati

ALLEGATO DGUE Codice Appalti 50_16

Modello offerta allegato 2

Capitolato Speciale d’Appalto

Anagrafica+sedi ee Acquambiente Marche Tabella A

 

 

Castelfidardo, lì 10/10/2016

 

     IL PRESIDENTE

  Dott. Roberto Marcianesi


CIG: 68244989E6
CUP:

Acquambiente Marche srl - Via Recanatese, 27/I zona industriale Cerretano 60022 Castelfidardo (AN) - C.F e P.Iva 02119730428

Valid XHTML 1.0 Transitional Privacy Policy