RSS Acquambiente Marche
sabato 30 maggio 2020
Numero Verde: 800-213911

Informativa agli utenti

File Disponibili Per Il Download:

TitoloFormatoDimesione
Rimborsi depurazione.pdfpdf15 kB

RIMBORSI DEPURAZIONE SENTENZA CORTE COSTITUZIONALE N. 335/2008
Il Consiglio di Amministrazione dell'AATO n. 3 Marche ha approvato con delibera n. 22 del
08/07/2010 gli elenchi contenenti i clienti che hanno diritto al rimborso dei canoni depurazione ed
i relativi importi.
Gli elenchi sono stati pubblicati nel sito Internet della nostra società www.acquambientemarche.it
alla voce Rimborsi Depurazione.
Ogni cliente potrà prendere visione degli importi di propria competenza suddivisi per anno, se
dovuti, inserendo il codice cliente e il nominativo dell'intestatario del contratto.
Per ottenere il rimborso il cliente dovrà presentare un'apposita istanza utilizzando il modulo
messo a disposizione nel sito Internet e presso i nostri sportelli; inoltre il modello potrà essere
richiesto via e-mail, via fax o per posta direttamente ai nostri uffici.
Tutti i clienti che hanno già avanzato una istanza di rimborso per i canoni depurazione versati
non devono presentare una ulteriore domanda in quanto la nostra società considererà valida
l'istanza presentata.
Le somme oggetto di rimborso si riferiscono ai canoni depurazione pagati dagli utenti non
collegati al depuratore nei 5 anni precedenti la sentenza della Corte Costituzionale ed
eventualmente, successivamente alla sentenza stessa, dedotti gli oneri derivanti dalle attività di
progettazione, di realizzazione o di completamento del depuratore avviate dal gestore.
L'importo visualizzato è al netto degli interessi legali che saranno riconosciuti al cliente a partire
dalla data nella quale sorge il credito (16/10/2008) fino alla data di avvenuto rimborso.
L'importo da rimborsare è pari all'importo totale pagato comprensivo dell'IVA, tranne i casi in cui
il cliente abbia potuto detrarre l'IVA (titolari di partita IVA).
I rimborsi saranno eseguiti solo se il cliente è in regola con i pagamenti delle fatture.
Le utenze cessate possono informarsi sulla propria situazione tramite il sito Internet o
contattando i nostri uffici con le consuete modalità (posta, telefono, fax, direttamente presso i
nostri sportelli nell'orario di apertura).
Per quanto riguarda le modalità di rimborso, una volta ricevuta l'istanza di rimborso e verificata la
regolarità dei pagamenti effettuati, il credito totale verrà rimborsato in 5 tranche annuali
inserendolo in fattura a compensazione degli importi da pagare. La prima tranche del rimborso
verrà inserita nella prima fattura utile riferita all'anno 2010. Le altre tranche verranno inserite
nella prima fattura emessa in ciascun anno nel periodo 2011-2014.
Nel caso in cui il cliente richieda il rimborso nell'anno 2011, nella prima bollettazione utile verrà
inserita una quota pari ai 2/5 del rimborso complessivo; il resto del rimborso verrà inserito in
fattura secondo le modalità sopra descritte.
Nel caso in cui il cliente richieda il rimborso nell'anno 2012, nella prima bollettazione utile verrà
inserita una quota pari ai 3/5 del rimborso complessivo; il resto del rimborso verrà inserito in
fattura secondo le modalità sopra descritte.
Nel caso in cui il cliente richieda il rimborso nell'anno 2013 (entro comunque il 16/10/2013), nella
prima bollettazione utile verrà inserita una quota pari ai 4/5 del rimborso complessivo; il resto del
rimborso verrà inserito in fattura secondo le modalità sopra descritte.
Qualora il rimborso complessivo sia d'importo pari od inferiore a € 20,00 (IVA esclusa), il totale
da rimborsare sarà inserito nella prima fattura utile senza procedere ad alcuna rateizzazione.
Nel caso in cui l'utenza sia cessata verrà emesso un unico assegno circolare a totale rimborso
del credito vantato.
Le modalità operative e le procedure sono state adottate in ottemperanza alla L. 13/2009 e al
Decreto del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio del 30/09/2009 pubblicato in
Gazzetta Ufficiale in data 08/02/2010.
Per avere informazioni sui rimborsi e sulle modalità di restituzione, i numeri di telefono da

chiamare sono i seguenti: 071 7824722, 071 7824723, 071 7824732.

Acquambiente Marche srl - Via Recanatese, 27/I zona industriale Cerretano 60022 Castelfidardo (AN) - C.F e P.Iva 02119730428

Valid XHTML 1.0 Transitional Privacy Policy